Siccità, la Sii vara interventi per fronteggiare l’emergenza

Un pacchetto da 270mila euro su Terni, Narni, Stroncone, Cesi e Montecchio. Tutti i consigli utili per risparmiare acqua.

Un pacchetto di interventi, alcuni già iniziati, è stato predisposto dalla Sii per affrontare in maniera adeguata il periodo di siccità. Sottolineando che le piogge dei giorni scorsi non sono state sufficienti a ripristinare i livelli ottimali delle sorgenti, il Servizio idrico comunica che ha programmato migliorie su impianti e sistemi di distribuzione. Oltre ai lavori consistenti nella riduzione della pressione sulle condutture a Narni, di cui è stato già detto in un recente comunicato, altri lavori riguardano Terni, ancora Narni, Cesi, Montecchio e Stroncone per un totale di 270mila euro. Su Terni è prevista una serie di interventi per l’aumento della portata immessa nella rete con una spesa complessiva di 35mila euro. Su Narni invece in programma lavori all’impianto di trattamento per la rimozione del tetracloroetilene (150mila euro), a Cesi la ristrutturazione e l’ammodernamento del serbatoio (20mila euro), a Montecchio l’adeguamento del serbatoio Conserva per il suo miglioramento funzionale (45mila euro) e a Stroncone interventi sui serbatoi Isorella e Itesi per 20mila euro.

La Sii raccomanda inoltre di mettere in atto una serie di buone pratiche per il risparmio dell’acqua, così come indicato anche da Utilitalia:

– Avvitare un “frangigetto” al rubinetto. Il frangigetto è un miscelatore acqua-aria che consente un risparmio 6-8 mila litri l’anno.

– Riparare rubinetti o water che perdono. Possono arrivare sprecare anche 100 litri al giorno.

– Scegliere uno scarico WC con pulsanti a quantità differenziate o direttamente una manopola di apertura e chiusura. Risparmio ottenibile dai 10 ai 30mila litri all’anno.

– Preferire la doccia al bagno in vasca. In doccia il consumo è di 40-60 litri di acqua, per una vasca è di due o tre volte superiore;

– nel lavare i denti o radersi evitando di tenere aperto il rubinetto: risparmio 5mila litri anno.

– mettere in funzione gli elettrodomestici solo a pieno carico. Si risparmiano 8 -11 mila litri all’anno e  si risparmia anche energia elettrica.

– Lavare l’auto solo quando necessario e utilizzando il secchio anziché il tubo. Si potranno risparmiare oltre 100 litri di acqua a lavaggio.

– Innaffiare le piante e gli orti alla sera, quando le perdite per evaporazione sono ridotte: risparmio 5-10 mila litri all’anno

– L’acqua della pasta o del riso è ottima per innaffiare le piante: risparmio 1.400–1.800 litri all’anno.

Annunci