Calvi dell’Umbria, intervento da 100mila euro per riqualificare e ammodernare il serbatoio di Sgrascia

La Sii ha avviato in questi giorni un progetto da 100mila euro per la riqualificazione e riattivazione del serbatoio di Sgrascia a Calvi dell’Umbria con l’obiettivo di risolvere strutturalmente i problemi di approvvigionamento idrico e garantire sistemi efficaci per affrontare eventuali situazioni di difficoltà. L’intervento, in collaborazione con il Comune, consiste nella sostituzione delle tubazioni di adduzione e distribuzione dal serbatoio che sono ostruite con nuove condotte moderne e in grado di assicurare efficienza e continuità.

Il lavoro porterà anche altri due vantaggi: garantirà compensi maggiori per sopperire ad eventuali disservizi dal consorzio che rifornisce l’acqua al comune di Calvi ed aumenterà la pressione sulle abitazioni collocate a quote più alte che in caso di difficoltà non andranno più in sofferenza.

“L’opera – spiega il direttore generale Paolo Rueca – unitamente al sistema di controllo permanente delle perdite in rete già realizzato e reso operativo dalla Sii, assicurerà a Calvi dell’Umbria un servizio con elevato grado di fruibilità. Siamo molto soddisfatti – aggiunge il direttore generale – dell’avvio dei lavori e per la gestione idrica su Calvi, area da sempre caratterizzata da alcune problematiche ereditate dalla Sii”.

Il direttore generale torna anche sulla crisi idrica di questi giorni dovuta alla mancanza di piogge. “Nonostante la situazione difficile sia a Terni che in Umbria e in Italia – afferma – stiamo riuscendo a garantire un buon servizio alle utenze, tenendo conto di qualche situazione particolare in alcune frazioni e località decentrate del territorio che viene affrontata comunque in maniera efficace. L’intero sistema di distribuzione inoltre – conclude Rueca – è tenuto costantemente sotto controllo”.

Annunci